TOSSINA BOTULINICA

Il Trattamento Estetico del Terzo Superiore del Volto con Tossina Botulinica Tipo A , l'unica consentita a scopi estetici, è una proteina naturale purificata che rilassa i muscoli responsabili delle rughe. Dona un aspetto più liscio e levigato della pelle, dalla sua azione liftante. L'aspetto più disteso all'espressione e l'elevazione delle sopracciglia conferisce un aspetto calmo e sereno, in quanto la depressione centrale delle sopracciglia (zona glabelare) ci fa mostrare un aspetto arrabbiato, triste e preoccupato.

Nel incontro preliminare vengono spiegati al paziente tutta l'informazione necessaria relativa al trattamento e ascoltate le sue aspettative e motivazioni che lo hanno spinto a decidere in tal senso. Viene effettuato anche l'analisi dei muscoli dell'area interessata, e lo stato della cute controllando l'assenza di lesione cutanee nella area di trattamento.

Il trattamento viene eseguito somministrando la proteina purificata mediante poche micro iniezioni nei muscoli responsabili delle rughe. E' un trattamento semplice e rapido, minimamente invasivo, che produce risultati notevolissimi senza tempi di inattività. I risultati in genere sono visibili già entro i primi sette giorni e raggiunge il suo massimo effetto dopo 15 giorni, e la sua durata varia da 4 a 6 mesi,  a questo proposito è consigliabile ripetere il trattamento dopo 3-6 mesi dal precedente trattamento per ottenere un effetto migliore e più duraturo.

 

                      TOSSINA BOTULINICA E UMORE

Da alcuni anni l'attenzione di vari ricercatori ( psicologi, pschiatri, chirurghi plastici e dermatologi ) si è rivolta allo studio del ruolo che la tossina botulinica può avere nel trattamento della depressione e, più in generale, nel miglioramento dell'umore dei paziente sottoposti a trattamenti estetici con botulino. Trova il suo fondamento in numerosi studi clinici scientifici assodati che hanno evidenziato come i muscoli mimici possono influenzare il nostro stato d'animo, umore ed anche grado di depressione. Il principale meccanismo è il Feedback Facciale che consiste nella capacità di specifici movimenti muscolari del volto di modificare il nostro percepito emotivo. Il blocco dei movimenti dei muscoli implicati  in emozioni negative determina il miglioramento del percepito emozionale, ad esempio in una situazione sociale con una risposta più favorevole e positiva da parte degli altri grazie al mimetismo facciale e al contagio emozionale.

Di grande aspettative sono i diversi studi, prima nel 2006 dal Dr. Finzi, dermatologo americano e successivamente dal Dr. Lewis nel 2009 e Wollner et Al. nel 2012, che evidenziano un significativo miglioramento dello stato depressivo in paziente affette da depressione trattate con Tossina Botulinica in regione glabelare, bloccando i muscoli coinvolti nella corrugazione sopraccigliare migliorando l'umore, l'autostima e la percezione della qualità emotiva aumentando l'espressione di felicità e diminuendo l'espressione di rabbia, tristezza e paura. Si ipotizza che questo trattamento possa costituire una valida alternativa terapeutica nei pazienti che non hanno adeguate risposte con le terapie tradizionali.

Ciò deve farci riflettere sulle numerose implicazioni che il Trattamento Estetico della regione glabellare con Tossina Botulinica può avere in quanto i nostri pazienti possano giovarsi anche di un beneficio psicologico oltre che estetico.

 

 

                         Consigli utili prima e dopo il trattamento

 

– Durante le due settimane precedenti al trattamento è consigliabile non assumere Acido Acetilsalicilico ( Aspirina) e nelle ore precedenti al trattamento non applicare creme o pomate nelle aree a trattare.

– Nei paziente sedentari e ansiosi, particolarmente si affetti da Cardiopatia Ischemica, si consiglia di moderare l'esercizio fisico nelle due-tre settimane successive alla inoculazione della tossina botulinica.

– Nel giorno del trattamento e al giorno dopo dopo devono essere evitati massaggi localmente alla zona di trattamento,bagni turchi, saune e ginnastica eccessiva.

 

La visita di controllo viene eseguita dopo 7/10 giorni dall'applicazione per verificare l'andamento del trattamento e raccogliere l'impressioni rapportate dal  paziente.

 

 

                                            Eventi avversi

I rischi di complicanze sono minime e solo temporanei, i più frequenti sono:

– cefalea

– ptosi della palpebra

– dolori facciali

– eritema

– distensione muscolare locale

 

I trattamenti ripetuti nel tempo non provocano dipendenza, abitudine o tachifilassi al farmaco, solo in rari casi si può sviluppare una resistenza anticorpale alla tossina botulinica tipo A.